web marketing per hotel

Web marketing per hotel: 5 consigli per strutture ricettive

Nessun commento in web marketing da Redazione Onangel

Il web marketing per hotel si struttura in strumenti, risorse e approcci molteplici, come molteplici sono la domanda, i pubblici e le attrattive che ogni struttura ricettiva può offrire. Provando a strutturare una guida al marketing digitale per hotel e b&b, però, ci sono alcuni elementi che sono centrali per qualunque tipologia di attività che opera nel settore. Ecco 5 consigli di web marketing che tutti gli hotel dovrebbero seguire.

LEGGI ANCHE: 4 motivi indiscutibili per cui fare SEO è importantissimo per un’azienda

1. Un sito web che comunica. Bene

Una buona strategia di web marketing, qualunque strategia di web marketing, non può prescindere da un sito web efficace e comunicativo. E nel caso di hotel e strutture ricettive in genere, ciò è ancora più valido. Anche nel caso in cui si utilizzino piattaforme di booking, il cliente spesso, prima di procedere alla prenotazione, dà un’occhiata al sito della struttura. Un sito web efficace deve curare attentamente i seguenti aspetti: descrizione della struttura, immagini dell’hotel e delle camere, sezione delle recensioni, pagina servizi – chiarificando senza possibilità di equivoco quali siano inclusi nel prezzo, quali richiedono un supplemento, quali siano assenti -, tariffe, pagina contatti per la prenotazione. Un altro aspetto cruciale è poi quello della SEO: avere un sito ben posizionato per le giuste parole chiave significa poter contare su un canale gratuito e sempre attivo nel portare nuove visite e, dunque, potenziali ospiti della struttura, sul proprio sito. Il tutto, evitandosi le fastidiose commissioni da concedere ai vari booking.com, trivago.it, expedia.it, ecc.

2. L’importanza della gallery

La sezione della photo gallery è importantissima nel caso di una struttura ricettiva. Un vecchio, ma sempre validissimo adagio del mondo pubblicitario dice che il consumatore acquista con l’emozione e poi giustifica la sua scelta in modo razionale. Ovviamente, chiunque prima di prenotare una vacanza bada al prezzo, alla collocazione dell’hotel rispetto ai punti di interesse e ai servizi, ma l’impatto emotivo delle foto è spesso decisivo nell’orientare la scelta finale. La sezione della gallery deve essere curata, ricca di immagini create ad arte, badando alle ambientazioni e affidandosi a professionisti dello scatto. La galleria deve essere organizzata in modo facilmente navigabile, creando categorie apposite per camere, struttura, piscina, sala ristorante, ecc. Nulla deve essere lasciato al caso.

3. Curare le recensioni

Si sceglie emotivamente, si giustifica razionalmente, si diceva. Una volta fatto leva sull’aspetto istintuale del potenziale cliente – attraverso l’efficacia di un sito ben fatto e le suggestioni delle immagini – è il momento di dare una forma razionale alla scelta dell’utente. E in questo si rivelano imprescindibili le recensioni dei clienti che hanno già usufruito della struttura. La sezione delle recensioni deve essere incoraggiata, attraverso richieste dirette prima che l’ospite abbandoni l’hotel e anche successivamente, tramite e-mail in cui inserire il link diretto alla pagina per le valutazioni. Il copy della mail deve essere ragionato, utilizzando toni cordiali e facendo leva sulla gentilezza (questo è un modo anche per ‘addolcire’ l’utente). Importante è anche la gestione dei commenti: in caso di critiche o di osservazioni negative, occorre rispondere per tempo, difendendosi se è il caso, utilizzando anche l’ironia, cercando di fornire spiegazioni adeguate, ma senza mai diventare aggressivi o trascendendo nella rissa verbale: ne avreste solo da perdere!

4. Google AdWords e Facebook Ads

Implementati gli strumenti di base, c’è poi la possibilità di estendere la propria strategia alle campagne promozionali a pagamento. In questo caso, due sono le risorse più importanti: Google AdWords e Facebook Ads: il primo è ideale per intercettare il pubblico specifico che sta cercando il servizio che proponi tu e che potrebbe decidere di rivolgersi a qualche competitor se non sarai in grado di arrivare prima degli altri; il secondo è una piattaforma che permette di parlare agli utenti del social network, targettizzando la propria campagna in relazione al proprio target di riferimento principale, ed è la soluzione più indicata per promuovere offerte, pacchetti, soluzioni last minute.

LEGGI ANCHE: Scrittura persuasiva: consigli, tecniche e segreti di copywriting

5. Fidelizzare i clienti

Il lavoro di web marketing per un hotel non si conclude certo al momento della conversione. Anzi, è proprio quando si è riusciti a strutturare un portafoglio di clienti adeguato che inizia il bello! I clienti, specie quelli rimasti soddisfatti, rappresentano un bacino di contatti preziosissimo e devono essere trattati bene e fidelizzati. Proporre offerte su misura tramite e-mail ed SMS è il primo, necessario passo da compiere. Dalla base di clienti è possibile avviare nuove strategie, basate su soluzioni del tipo “porta un amico” o Sconto del X percento a chi torna in struttura”, fino al loro coinvolgimento per popolare le proprie pagine social, tramite loro contenuti o anche loro interventi nei commenti. Come detto, nulla dev’essere lasciato al caso.